Leo Torri © 2021

CHIESA DI SAN SIRO A PARONA: UNA STORIA DI ALTI E BASSI


Qualche tempo fa mi sono trovato per un lavoro a Parona, in Lomellina, nella zona del Pavese. Camminando per le strade della cittadina mi sono imbattuto in un edificio con una storia secolare di alti e bassi: la Chiesa di San Siro.  

Fondata nel XII secolo, ricostruita seicento anni dopo in stile barocco, sede di una confraternita sciolta dopo la rivoluzione francese. I suoi beni vengono confiscati e comprati da una famiglia del luogo, che dona il fabbricato ad un’altra confraternita. Usata come chiesa parrocchiale per un periodo e come lazzaretto per un altro, dopo una storia durata secoli cade in disuso e viene adibita a magazzino per cinquant’anni, da quando la confraternita si estingue nel 1942.  

Tuttavia, nel 1990 si inizia ad aprire un altro periodo di alti per la Chiesa di San Siro: il Comune di Parona l’ha rilevata e sta proseguendo i lavori di ristrutturazione per renderla un centro polifunzionale dedicato a piccoli convegni e attività culturali. 

Che storia! 

Per altri miei scatti di architetture lombarde qui.

Church of San Siro in Parona: A history of up and downs

Some time ago I was in Parona, in Lomellina, in the Pavese area, for a job. While strolling around, I came across a building with a centuries-old history of up and downs: the Church of San Siro.

Founded in the twelfth century, rebuilt six hundred years later in Baroque style, home to a brotherhood dissolved after the French revolution. Hence, its assets were confiscated and bought by a local family, who donated the building to another brotherhood. Used as a parish church for some time and as a hospital for some another, after a history that lasted quite a few centuries it fell into disuse and was used as a warehouse for fifty years, since the brotherhood died out in 1942.

However, in 1990 another period “of ups” began for the Church of San Siro: the Municipality of Parona took over it and is currently continuing the renovation works to make it a multifunctional center dedicated to small conferences and cultural activities.

What a story!

For other shots of architectures in Lombardy, here.